Conferenza di Padre Enrico di Vita, esorcista: “Il diavolo esiste!”

Riportiamo l’audio della conferenza di Padre Enrico di Vita, esorcista, dal titolo “Il diavolo esiste!”.

Prima dell’audio, riportiamo un estratto del Catechismo della Chiesa Cattolica relativamente al male e al diavolo.

Dal Catechismo della Chiesa Cattolica, parte prima, sezione seconda, capitolo primo, articolo 1:

Paragrafo 7
LA CADUTA

385 Dio è infinitamente buono e tutte le sue opere sono buone. Tuttavia nessuno sfugge all’esperienza della sofferenza, dei mali presenti nella natura – che appaiono legati ai limiti propri delle creature – e soprattutto al problema del male morale. Da dove viene il male? « Quaerebam unde malum et non erat exitus – Mi chiedevo donde il male, e non sapevo darmi risposta », dice sant’Agostino, 501 e la sua sofferta ricerca non troverà sbocco che nella conversione al Dio vivente. Infatti « il mistero dell’iniquità » (2 Ts 2,7) si illumina soltanto alla luce del mistero della pietà. 502 La rivelazione dell’amore divino in Cristo ha manifestato ad un tempo l’estensione del male e la sovrabbondanza della grazia. 503 Dobbiamo, dunque, affrontare la questione dell’origine del male, tenendo fisso lo sguardo della nostra fede su colui che, solo, ne è il vincitore. 504

I. «Laddove è abbondato il peccato, ha sovrabbondato la grazia»

La realtà del peccato

386 Nella storia dell’uomo è presente il peccato: sarebbe vano cercare di ignorarlo o di dare altri nomi a questa oscura realtà. Per tentare di comprendere che cosa sia il peccato, si deve innanzi tutto riconoscere il profondo legame dell’uomo con Dio, perché, al di fuori di questo rapporto, il male del peccato non può venire smascherato nella sua vera identità di rifiuto e di opposizione a Dio, mentre continua a gravare sulla vita dell’uomo e sulla storia.

387 La realtà del peccato, e più particolarmente del peccato delle origini, si chiarisce soltanto alla luce della rivelazione divina. Senza la conoscenza di Dio che essa ci dà, non si può riconoscere chiaramente il peccato, e si è tentati di spiegarlo semplicemente come un difetto di crescita, come una debolezza psicologica, un errore, come l’inevitabile conseguenza di una struttura sociale inadeguata, ecc. Soltanto conoscendo il disegno di Dio sull’uomo, si capisce che il peccato è un abuso di quella libertà che Dio dona alle persone create perché possano amare lui e amarsi reciprocamente.

Il peccato originale – una verità essenziale della fede

388 Col progresso della Rivelazione viene chiarita anche la realtà del peccato. Sebbene il popolo di Dio dell’Antico Testamento abbia in qualche modo conosciuto la condizione umana alla luce della storia della caduta narrata dalla Genesi, non era però in grado di comprendere il significato ultimo di tale storia, che si manifesta appieno soltanto alla luce della morte e della risurrezione di Gesù Cristo. 505 Bisogna conoscere Cristo come sorgente della grazia per conoscere Adamo come sorgente del peccato. È lo Spirito Paraclito, mandato da Cristo risorto, che è venuto a convincere « il mondo quanto al peccato » (Gv 16,8), rivelando colui che del peccato è il Redentore.

389 La dottrina del peccato originale è, per così dire, « il rovescio » della Buona Novella che Gesù è il Salvatore di tutti gli uomini, che tutti hanno bisogno della salvezza e che la salvezza è offerta a tutti grazie a Cristo. La Chiesa, che ha il senso di Cristo, 506 ben sa che non si può intaccare la rivelazione del peccato originale senza attentare al mistero di Cristo.

Per leggere il racconto della caduta

390 Il racconto della caduta (Gn 3) utilizza un linguaggio di immagini, ma espone un avvenimento primordiale, un fatto che è accaduto all’inizio della storia dell’uomo. 507 La Rivelazione ci dà la certezza di fede che tutta la storia umana è segnata dalla colpa originale liberamente commessa dai nostri progenitori. 508

II. La caduta degli angeli

391 Dietro la scelta disobbediente dei nostri progenitori c’è una voce seduttrice, che si oppone a Dio, 509 la quale, per invidia, li fa cadere nella morte. 510 La Scrittura e la Tradizione della Chiesa vedono in questo essere un angelo caduto, chiamato Satana o diavolo. 511 La Chiesa insegna che all’inizio era un angelo buono, creato da Dio. « Diabolus enim et alii dæmones a Deo quidem natura creati sunt boni, sed ipsi per se facti sunt mali – Il diavolo infatti e gli altri demoni sono stati creati da Dio naturalmente buoni, ma da se stessi si sono trasformati in malvagi ». 512

392 La Scrittura parla di un peccato di questi angeli. 513 Tale « caduta » consiste nell’avere, questi spiriti creati, con libera scelta, radicalmente ed irrevocabilmente rifiutato Dio e il suo Regno. Troviamo un riflesso di questa ribellione nelle parole rivolte dal tentatore ai nostri progenitori: « Diventerete come Dio » (Gn 3,5). « Il diavolo è peccatore fin dal principio » (1 Gv 3,8), « padre della menzogna » (Gv 8,44).

393 A far sì che il peccato degli angeli non possa essere perdonato è il carattere irrevocabile della loro scelta, e non un difetto dell’infinita misericordia divina. « Non c’è possibilità di pentimento per loro dopo la caduta, come non c’è possibilità di pentimento per gli uomini dopo la morte ». 514

394 La Scrittura attesta la nefasta influenza di colui che Gesù chiama « omicida fin dal principio » (Gv 8,44), e che ha perfino tentato di distogliere Gesù dalla missione affidatagli dal Padre. 515 « Il Figlio di Dio è apparso per distruggere le opere del diavolo » (1 Gv 3,8). Di queste opere, la più grave nelle sue conseguenze è stata la seduzione menzognera che ha indotto l’uomo a disobbedire a Dio.

395 La potenza di Satana però non è infinita. Egli non è che una creatura, potente per il fatto di essere puro spirito, ma pur sempre una creatura: non può impedire l’edificazione del regno di Dio. Sebbene Satana agisca nel mondo per odio contro Dio e il suo regno in Cristo Gesù, e sebbene la sua azione causi gravi danni – di natura spirituale e indirettamente anche di natura fisica – per ogni uomo e per la società, questa azione è permessa dalla divina provvidenza, la quale guida la storia dell’uomo e del mondo con forza e dolcezza. La permissione divina dell’attività diabolica è un grande mistero, ma « noi sappiamo che tutto concorre al bene di coloro che amano Dio » (Rm 8,28).

III. Il peccato originale

La prova della libertà

396 Dio ha creato l’uomo a sua immagine e l’ha costituito nella sua amicizia. Creatura spirituale, l’uomo non può vivere questa amicizia che come libera sottomissione a Dio. Questo è il significato del divieto fatto all’uomo di mangiare dell’albero della conoscenza del bene e del male, « perché, quando tu ne mangiassi, certamente moriresti » (Gn 2,17). « L’albero della conoscenza del bene e del male » (Gn 2,17) evoca simbolicamente il limite invalicabile che l’uomo, in quanto creatura, deve liberamente riconoscere e con fiducia rispettare. L’uomo dipende dal Creatore, è sottomesso alle leggi della creazione e alle norme morali che regolano l’uso della libertà.

Il primo peccato dell’uomo

397 L’uomo, tentato dal diavolo, ha lasciato spegnere nel suo cuore la fiducia nei confronti del suo Creatore 516 e, abusando della propria libertà, ha disobbedito al comandamento di Dio. In ciò è consistito il primo peccato dell’uomo. 517 In seguito, ogni peccato sarà una disobbedienza a Dio e una mancanza di fiducia nella sua bontà.

398 Con questo peccato, l’uomo ha preferito se stesso a Dio, e, perciò, ha disprezzato Dio: ha fatto la scelta di se stesso contro Dio, contro le esigenze della propria condizione di creatura e conseguentemente contro il suo proprio bene. Costituito in uno stato di santità, l’uomo era destinato ad essere pienamente « divinizzato » da Dio nella gloria. Sedotto dal diavolo, ha voluto diventare « come Dio » (Gn 3,5), ma « senza Dio e anteponendosi a Dio, non secondo Dio ». 518

399 La Scrittura mostra le conseguenze drammatiche di questa prima disobbedienza. Adamo ed Eva perdono immediatamente la grazia della santità originale. 519 Hanno paura di quel Dio 520 di cui si sono fatti una falsa immagine, quella cioè di un Dio geloso delle proprie prerogative. 521

400 L’armonia nella quale essi erano posti, grazie alla giustizia originale, è distrutta; la padronanza delle facoltà spirituali dell’anima sul corpo è infranta; 522 l’unione dell’uomo e della donna è sottoposta a tensioni; 523 i loro rapporti saranno segnati dalla concupiscenza e dalla tendenza all’asservimento. 524 L’armonia con la creazione è spezzata: la creazione visibile è diventata aliena e ostile all’uomo. 525 A causa dell’uomo, la creazione è soggetta alla schiavitù della corruzione. 526 Infine, la conseguenza esplicitamente annunziata nell’ipotesi della disobbedienza 527 si realizzerà: l’uomo tornerà in polvere, quella polvere dalla quale è stato tratto. 528 La morte entra nella storia dell’umanità. 529

401 Dopo questo primo peccato, il mondo è inondato da una vera « invasione » del peccato: il fratricidio commesso da Caino contro Abele; 530 la corruzione universale quale conseguenza del peccato; 531 nella storia d’Israele, il peccato si manifesta frequentemente soprattutto come infedeltà al Dio dell’Alleanza e come trasgressione della Legge di Mosè; anche dopo la redenzione di Cristo, fra i cristiani, il peccato si manifesta in svariati modi. 532 La Scrittura e la Tradizione della Chiesa richiamano continuamente la presenza e l’universalità del peccato nella storia dell’uomo:

« Quel che ci viene manifestato dalla rivelazione divina concorda con la stessa esperienza. Infatti, se l’uomo guarda dentro al suo cuore, si scopre anche inclinato al male e immerso in tante miserie che non possono certo derivare dal Creatore che è buono. Spesso, rifiutando di riconoscere Dio quale suo principio, l’uomo ha infranto il debito ordine in rapporto al suo ultimo fine, e al tempo stesso tutto il suo orientamento sia verso se stesso, sia verso gli altri uomini e verso tutte le cose create ». 533

Conseguenze del peccato di Adamo per l’umanità

402 Tutti gli uomini sono coinvolti nel peccato di Adamo. San Paolo lo afferma: « Per la disobbedienza di uno solo, tutti sono stati costituiti peccatori » (Rm 5,19); « Come a causa di un solo uomo il peccato è entrato nel mondo e con il peccato la morte, così anche la morte ha raggiunto tutti gli uomini, perché tutti hanno peccato… » (Rm 5,12). All’universalità del peccato e della morte l’Apostolo contrappone l’universalità della salvezza in Cristo: « Come dunque per la colpa di uno solo si è riversata su tutti gli uomini la condanna, così anche per l’opera di giustizia di uno solo si riversa su tutti gli uomini la giustificazione che dà vita » (Rm 5,18).

403 Sulle orme di san Paolo la Chiesa ha sempre insegnato che l’immensa miseria che opprime gli uomini, la loro inclinazione al male e l’ineluttabilità della morte non si possono comprendere senza il loro legame con la colpa di Adamo e prescindendo dal fatto che egli ci ha trasmesso un peccato dal quale tutti nasciamo contaminati e che è « morte dell’anima ». 534 Per questa certezza di fede, la Chiesa amministra il Battesimo per la remissione dei peccati anche ai bambini che non hanno commesso peccati personali. 535

404 In che modo il peccato di Adamo è diventato il peccato di tutti i suoi discendenti? Tutto il genere umano è in Adamo « sicut unum corpus unius hominis – come un unico corpo di un unico uomo ». 536 Per questa « unità del genere umano » tutti gli uomini sono coinvolti nel peccato di Adamo, così come tutti sono coinvolti nella giustizia di Cristo. Tuttavia, la trasmissione del peccato originale è un mistero che non possiamo comprendere appieno. Sappiamo però dalla Rivelazione che Adamo aveva ricevuto la santità e la giustizia originali non soltanto per sé, ma per tutto il genere umano: cedendo al tentatore, Adamo ed Eva commettono un peccato personale, ma questo peccato intacca la natura umana, che essi trasmettono in una condizione decaduta. 537 Si tratta di un peccato che sarà trasmesso per propagazione a tutta l’umanità, cioè con la trasmissione di una natura umana privata della santità e della giustizia originali. Per questo il peccato originale è chiamato « peccato » in modo analogico: è un peccato « contratto » e non « commesso », uno stato e non un atto.

405 Il peccato originale, sebbene proprio a ciascuno, 538 in nessun discendente di Adamo ha un carattere di colpa personale. Consiste nella privazione della santità e della giustizia originali, ma la natura umana non è interamente corrotta: è ferita nelle sue proprie forze naturali, sottoposta all’ignoranza, alla sofferenza e al potere della morte, e inclinata al peccato (questa inclinazione al male è chiamata « concupiscenza »). Il Battesimo, donando la vita della grazia di Cristo, cancella il peccato originale e volge di nuovo l’uomo verso Dio; le conseguenze di tale peccato sulla natura indebolita e incline al male rimangono nell’uomo e lo provocano al combattimento spirituale.

406 La dottrina della Chiesa sulla trasmissione del peccato originale è andata precisandosi soprattutto nel V secolo, in particolare sotto la spinta della riflessione di sant’Agostino contro il pelagianesimo, e nel XVI secolo, in opposizione alla Riforma protestante. Pelagio riteneva che l’uomo, con la forza naturale della sua libera volontà, senza l’aiuto necessario della grazia di Dio, potesse condurre una vita moralmente buona; in tal modo riduceva l’influenza della colpa di Adamo a quella di un cattivo esempio. Al contrario, i primi riformatori protestanti insegnavano che l’uomo era radicalmente pervertito e la sua libertà annullata dal peccato delle origini; identificavano il peccato ereditato da ogni uomo con l’inclinazione al male (« concupiscentia »), che sarebbe invincibile. La Chiesa si è pronunciata sul senso del dato rivelato concernente il peccato originale soprattutto nel II Concilio di Orange nel 529 539 e nel Concilio di Trento nel 1546. 540

Un duro combattimento

407 La dottrina sul peccato originale – connessa strettamente con quella della redenzione operata da Cristo – offre uno sguardo di lucido discernimento sulla situazione dell’uomo e del suo agire nel mondo. In conseguenza del peccato dei progenitori, il diavolo ha acquisito un certo dominio sull’uomo, benché questi rimanga libero. Il peccato originale comporta « la schiavitù sotto il dominio di colui che della morte ha il potere, cioè il diavolo ». 541 Ignorare che l’uomo ha una natura ferita, incline al male, è causa di gravi errori nel campo dell’educazione, della politica, dell’azione sociale 542 e dei costumi. 

408 Le conseguenze del peccato originale e di tutti i peccati personali degli uomini conferiscono al mondo nel suo insieme una condizione peccaminosa, che può essere definita con l’espressione di san Giovanni: « il peccato del mondo » (Gv 1,29). Con questa espressione viene anche significata l’influenza negativa esercitata sulle persone dalle situazioni comunitarie e dalle strutture sociali che sono frutto dei peccati degli uomini. 543

409 La drammatica condizione del mondo che « giace » tutto « sotto il potere del maligno » (1 Gv 5,19) 544 fa della vita dell’uomo una lotta:

« Tutta intera la storia umana è infatti pervasa da una lotta tremenda contro le potenze delle tenebre; lotta incominciata fin dall’origine del mondo, che durerà, come dice il Signore, fino all’ultimo giorno. Inserito in questa battaglia, l’uomo deve combattere senza soste per poter restare unito al bene, né può conseguire la sua interiore unità se non a prezzo di grandi fatiche, con l’aiuto della grazia di Dio ». 545

IV. «Tu non l’hai abbandonato in potere della morte»

410 Dopo la caduta, l’uomo non è stato abbandonato da Dio. Al contrario, Dio lo chiama, 546 e gli predice in modo misterioso che il male sarà vinto e che l’uomo sarà sollevato dalla caduta. 547 Questo passo della Genesi è stato chiamato « protovangelo », poiché è il primo annunzio del Messia redentore, di una lotta tra il serpente e la Donna e della vittoria finale di un discendente di lei.

411 La Tradizione cristiana vede in questo passo un annunzio del « nuovo Adamo », 548 che, con la sua obbedienza « fino alla morte di croce » (Fil 2,8), ripara sovrabbondantemente la disobbedienza di Adamo. 549 Inoltre, numerosi Padri e dottori della Chiesa vedono nella Donna annunziata nel « protovangelo » la Madre di Cristo, Maria, come « nuova Eva ». Ella è stata colei che, per prima e in una maniera unica, ha beneficiato della vittoria sul peccato riportata da Cristo: è stata preservata da ogni macchia di peccato originale 550 e, durante tutta la sua vita terrena, per una speciale grazia di Dio, non ha commesso alcun peccato. 51

412 Ma perché Dio non ha impedito al primo uomo di peccare? San Leone Magno risponde: « L’ineffabile grazia di Cristo ci ha dato beni migliori di quelli di cui l’invidia del demonio ci aveva privati ». 552 E san Tommaso d’Aquino: « Nulla si oppone al fatto che la natura umana sia stata destinata ad un fine più alto dopo il peccato. Dio permette, infatti, che ci siano i mali per trarre da essi un bene più grande. Da qui il detto di san Paolo: “Laddove è abbondato il peccato, ha sovrabbondato la grazia” (Rm 5,20). Perciò nella benedizione del cero pasquale si dice: “O felice colpa, che ha meritato un tale e così grande Redentore!” ». 553

Conferenza di Padre Enrico di Vita, esorcista: “Il diavolo esiste!”

Qui sotto riportiamo la trascrizione automatica dell’intervento:

0:00questo illustre sconosciuto che è il demonio quale Esiste la la cui abilità è quella di farsi passare come non

0:07esistente quindi è ovvio che lavoro per questo quindi metterlo in luce si fa per

0:13dire è estremamente importante Quindi grazie a loro per questa ospitalità Grazie ai miei figli spirituali che

0:20hanno sollecitato questa questa nostra questa conferenza di stasera e vado al

0:25dunque con l’aiuto Certamente dello spirito che abbiamo invocato prova un

0:31po’ a inquadrare il problema n l’aspetto diciamo teologico se vete poi gli

0:37aspetti più più pratici Partiamo dalla Genesi in

0:42principio Dio creo il cielo e la terra con questa bravissima

0:48affermazione si inquadra una una realtà in principio Dio creo il cielo e quindi

0:54la terra dove perciò non possiamo intendere le realtà celesti e di questo

0:59che stiamo parlando di queste realtà celesti che poi per un motivo cercheremo di capire diventano realtà perdute

1:07sconfitte il demonio appunto diamo lo sguardo a queste realtà celesti sappiamo

1:14con certezza che prima della creazione delle realtà nostre terrestri Dio crea

1:22gli angeli puro spirito evidentemente

1:27esseri veri persone con intelligenza volontà non sensibilità perché non hanno

1:34nostra Certamente la fisicità Ma certamente capace di intendere di volere con un’intelligenza finissima

1:41elevatissima divisi si dice per cori angelici sono vari vari nomi su qua i

1:48non scendo ma alla fine sono realtà che Dio ha creato sono creature

1:54indubbiamente spirituali e creature libere Quindi anche loro Mh

2:04Messe alla prova in qualche messi alla prova dico questo Premetto che la

2:10scrittura non fa dei trattati sugli angeli si rivolge all’uomo però dei

2:15frammenti di della parola di Dio ci aiutano a comprendere che cosa è accaduto Perché queste creature

2:23angeliche diventano demoni si si si si precipitano sulla terra e viene creato

2:30per loro l’inferno una prova furono sottomessi frammenti dicevo della

2:35scrittura sembra che la prova a cui furono sottoposti fu questa io la condivido C

2:43non la direi insomma ecco Cioè Dio rivela avrebbe rivelato agli angeli la

2:49sua intenzione di creare l’uomo l’essere umano e fin qui poco male l’essere umano

2:57fatto di spirito anima e di corpo e quindi di materia indubbiamente sul piano della come dire

3:05della dignità potremmo dire della importanza L’Angelo è superiore non c’è

3:10dubbio l’essere uomo l’essere essere umano è inferiore come perché è fatto di

3:15materia anche oltre che di spirito fin qui dicevo poco male questa questa aver

3:21detto che avrebbe fatto questo non non problema problema nasce quando secondo

3:29con un’ipotesi che io condivido Dio avrebbe rivelato agli angeli non solo la creazione

3:37dell’uomo ma il fatto che si sarebbe fatto uomo si sarebbe incarnato come poi

3:43di fatto è accaduto su questo punto evidentemente non ha accettato non serviam non servirò

3:53sapendo la sua identità di creatura quindi sa che lui è chiamato a servire

3:58Dio quindi a servire gli uomini a

4:03servire Dio fatto uomo Ma l’uomo non ritorna quindi non accetta questo sia

4:11perché lo trova così l’ipotesi eh trova non adatto a lui non adeguato se viene

4:19l’uomo e soprattutto non accetta la realtà dell’incarnazione che Dio si

4:26faccia uomo il figlio di Dio si faccia uomo non lo accetta Sem mai perché non

4:32ti fai Angelo questo il peccato quindi non

4:37accetta questa realtà non servirò non serviam questo è il testo latino ed è il

4:44peccato di di di di Lucifero a capo di questa schiera un terzo della realtà

4:49Angelica che viene precipitato sulla terra poi quindi per lui viene creato l’ inferno in ogni caso perde la sua la sua

4:58dignità di di di di Angelo e diventa demonio Cioè a dire

5:05che cosa accade non una trasformazione della sua identità spirituale la sua

5:10intelligenza Esiste la sua volontà esiste Ma viene

5:16come diciamo come come bloccato nella sua ribellione non accetta di servire e

5:25questo è la sua fotografia perenne non serve non vog servire non

5:31voglio servire Dio non voglio servire l’uomo voglio essere io il padrone

5:36semmai io Dio Questa è la sua identità

5:41così un po’ per somic capile Dio però che nella sua infinita

5:47Sapienza non non non retrocede dai suoi programmi Quindi dice al demonio questi

5:56angeli decaduti Ormai precipitati per la loro superbia e il loro orgoglio il loro

6:02rifiuto di questo gesto di Dio benissimo vengono precipitati però il loro

6:07Ministero di servi rimane immutato sono sempre al servizio di Dio

6:13che lo vogliono o non lo vogliono e non lo vogliono ma sono servi servi di Dio e

6:18tutto sommato anche servi degli uomini perché il suo servizio rimane e qui

6:24vediamo un po’ adesso l’aspetto più più più corrente del servizio

6:30e cioè l’abbiamo visto prima di Pasqua all’inizio della Quaresima fose tre

6:37Tentazioni qui sottoposto anche Gesù AV rorato 40 giorni nel deserto finalmente

6:44a fame e questo incontro con il principe di questo mondo come lo chiama il

6:50Signore eì G propone tre cose no che questi piedi diventino P buttati giù tutti ti

6:56verranno e Ti darò tutti i regni di questo mondo se

7:02prostati donerai tre aspetti della di quella che è l’azione chiamerei ordinaria del demonio quello di tentare

7:09l’uomo a far da sé senza Dio o a ribellarsi direttamente Dio a superare

7:15stesso Dio Questo è la tentazione mi sofero un attimo su questo perché è

7:20l’azione ordinaria quella a cui son tutti sottoposti no ci fa parire il bene

7:26male e il male bene Ci suggerisce per pensieri non conformi

7:32al alla verità di Dio ai comandamenti di Dio ci fa sembrare che il bene sia male

7:39e il male sia bene e la seduzione della tentazione la quale spesso cadiamo Ma

7:44grazie a Dio abbiamo la la Grazia della confessione Come possiamo risollevarci e ripartire

7:51In ogni caso la tentazione è permessa da

7:57Dio è un valore di per sé se lo vediamo sotto l’ aspetto positivo Gesù si è lasciato

8:03sottoporre laa tentazione quindi un valore a è un gradino se lo superi

8:11sali se non lo superi cari Quindi è un invito a crescere un

8:18modo con cui veniamo provati anche noi tramite Lui proprio lui che non vuole

8:23servire serve per la nostra crescita spirituale la tentazione è per questo G la permette per questo Dio permette il

8:30male perno non bene altrimenti non lo permetterebbe mai solo l’inferno è male

8:36per il male quindi questa è l’azione ordinaria del demonio la vanità il possesso il

8:43successo il dominio il potere sono il piacere sono le tentazioni

8:50ordinarie del del demonio ma mi Ministero che è questo il motivo di questo invito è guardare ciò che accade

8:58di azione straordinaria del demonio si chiama così esercizio straordinario non

9:05perché faccia gli straordinari Insomma Ma perché è un’azione fuori dall’ordinario nel nel nel così nella

9:12catechesi distinguiamo quattro forme di azione straordinaria del demonio la prima quella più grave è il

9:21possesso poi c’è la versazione quindi c’è l’inversione l’ossessione e

9:28quanto di infestazione vado a chiarire questi aspetti la prima forma più grave

9:35è quando il demonio per un mistero grande che Dio permette Certamente è che

9:40la persona sia posseduta dal demonio Cioè lui entra dentro la fisicità della

9:48persona nel corpo persona nell’anima No non può evidentemente ma nel corpo si

9:54entra e i casi sono i più vari in questo caso cioè dire

10:00può prendere possesso di una parte del corpo o della totalità del corpo e poi

10:06non è mai solo sono più e solo dice chiaramente sonoo legioni che entrano

10:12dentro anche se la struttura diciamo Diabolica è una struttura gerarchica e

10:20qui un attimo una una piccola digressione che è

10:26utile la struttura Angelica è rimasta è mutata cioè dire adesso ci sono gli

10:32angeli quelli più più Gli Arcangeli Serafini Cherubini potestà

10:38dominazione sono vari gradi benissimo quei gradi sono rimangono ancora alla

10:43rovescia sotto Quando diventano demoni quindi c’è sono dei dei Principi dei

10:50capi primo in tutto qui gli esorcisti discutono Satana

10:58Lucifero In ogni caso sono dei capi Cito alcuni berb per esempio uno dei capi

11:05asmodeo lilit Cito così alcuni del del astarot sono capi sempre sono campo che

11:14hanno sotto di loro delle regioni cioè dei numeri grandi di di di di di demoni

11:21la Gesù lo dice n Vangelo lui che parla di Legione sono Legione meglio fa

11:26parlare Ilio che siamo legione e lui lo riconosce Certamente Cer dire sono

11:33strutture organizzate al modo delle regioni romane e ciè dire

11:40e c’è un capo del giovane che so io

11:45Lucifero Supponiamo asmodeo un altro e sotto delle

11:51Legioni che sono lì sono squadre squadre di migliaia di di demoni tutti al

11:58servizio A cui devono queste regioni devono obbedienza assoluta al al capo

12:06un’obbedienza odiosa perché non si amano non sanno amare Anzi odiano

12:12un’obbedienza odiosa il termine che uso questo qui non

12:17altri più più immediati però devono obbedienza quando entrano c’è un capo o

12:25più capi che prendono possesso una persona e arrivano questa Reg entrano e nell’es orcis smo accade poi

12:33vengono un po’ liberate Alcune regioni vengono buttate fuori il capo in genere

12:38rimane o i capi rimangono più a lungo un processo più articolato in ogni caso

12:44questo aspetto legionario è importante

12:50perché sono strutturati in maniera direi rigorosamente legionaria e cioè dire ci

12:58sono Legioni deputate non è una battuta deputate a

13:05trasferire energia negativa malizia male

13:10non mi chiedete cioè del male trasferito portarlo a chi è dentro al demonio che è

13:15dentro la SP la portano dentro li alimentano il male esterno la guerra per

13:22esempio che è un male terribile una fonte di energia per il demonio

13:29come il bene Fa bene il male alimenta il male il maligno in particolare Quindi

13:35regioni che sono deputate a portare rifornimento a chi è dentro n posseduto

13:42o della posseduta legioni di difesa che

13:47sono costrette a difendere parlo Durante gli esorcismi a difendere il personaggio

13:53importante Lucifero ha attorno a s delle regioni che Scusatemi Uso il termine Poi magari

14:00vi chiedo un po’ di fiducia questo sì de giorni che sono deputate a pigliare batoste quando c’è L’esorcismo se ci

14:08riescono a reggere poi magari scappano E poi le buscano di più perché sono

14:14scappato un mondo terribile terribile qui la regola è il male

14:22l’odio non c’è alcun dubbio Quindi nel caso del possesso la persona che

14:29la persona che ha questo problema si trova ad avere parti del corpo o

14:35l’intero corpo quando lui decide di mettersi in modo che in moto che viene

14:42come dire costretto a fare dei gesti o comportamenti assolutamente assurdi che

14:48vanno dalla dalla fisionomia dal viso che si deformo anche parti del corpo che

14:54si deformano o un malessere in ogni caso soprattutto Ecco il punto fondamentale

15:01del possesso è la testa la prima cosa che lui cerca di occupare è l’ultima che

15:08intende lasciare perché la Ric comanda fa fare dei gesti assurdi comportamenti

15:15assurdi gesti assuli deformazione del del viso o altre cose Cas Poi ne

15:21parliamo in un secondo momento possesso la Cas il caso più più drammatico più

15:26più pesante per la persona e che è più difficile per L’esorcista

15:31perché non è che L’esorcismo non è una bacchetta magica

15:40è un compito che L’esorcista svolge un comando che dà certo dietro di sé

15:47accanto a sé c’è tutta la chiesa che che l’appoggia ma non è un fatto automatico

15:53non è immediato a volte ci richiedono mesi se non anni perché il

16:01demonio vada via o i demoni vadano via questo lo dico per correttezza

16:07professionale potremmo dire non è così immediato le bacchette magiche Certo mi consola lo dico così

16:14fraternamente di consolo fac Ma è vero che la santità è importante però a me

16:21risulta perché sono arrivati da me persone che sono state esorcizzate da

16:27padre amort padre cido famosi esorcisti patrici da questa zona qui arrivano

16:34anche da me dopo anni Evidentemente a volte non basta neanche la santità

16:39questo mi consola Perché il mio limite è evidente insomma ecco Questo vuol dire che non è così

16:46immediato qui Entriamo nel mistero della dell’iniquità Perché Dio permette il

16:52male alla fine l’ultima parola non è mai mia Certamente è quella sua il Signore

16:58lui che decide di far uscire o di far rimanere alla fine Mistero grande sul

17:03quale Se volete poi possiamo andarci un momentino quindi L’esorcismo non risolve

17:10il problema immediato nel caso del possesso che è il caso più

17:15grave come accennava prima giusto Luigi non è così immediato

17:20riconoscerlo Penso che un un po’ un po’ un po’ di esperienza ci

17:27vuole perché è vero che diciamo prtica psicofisica

17:34psichica è la Reale il reale possesso però non basta essere psichiatri o

17:40psicologi Assolutamente no Perdonate Non è presunzione Penso che un esorcista di

17:47esperienza riesce a vedere quando è possesso quando è soltanto un aspetto isterico o altro di carattere psichico

17:55sono piccoli cenni Andiamo all’altro aspetto della

18:00della della della azione Diabolica straordinaria e la la vessazione questa

18:07grazie a Dio È una realtà esterna alla persona però attacca il fisico della

18:13persona attacca le abitudini la storia della persona vi spiego

18:19meglio accade che nell’aspetto vessatorio che è unazione Diabolica straordinaria può attaccare fargli

18:27venire dei mali fisici non diagnosticabili fa gli esami Tutto

18:33perfetto però C mal di pancia per mal d’orecchio mali malesseri reali concreti

18:42fisici non che non risultano all’indagine diagnostica della della

18:49medicina Questo è un aspetto a volte persone mi dicono vengono con per dire con una pila di di esami medici non c’è

18:57nulla però sta male e questo diciamo è un caso della vessazione il cervello

19:02rimane libero in genere anzi abbastanza libero per il corpo è tormentato in alcune parti e questo è un caso più

19:10facile in genere bastano pochi esorcismi un certo numero perché il demonio si

19:16allontana e se ne vada aspetto vessatorio

19:22l’aspetto l’aspetto ossessivo e non attacca il fisico ma attacca il

19:29cervello meglio cervello in questo senso non qui Entriamo nel mistero dell

19:35iniquità nonché abbiamo come dire delle indagini radiologiche per vedere

19:42qualcosa esistono ragi X per vedere il demonio Però qual è il punto della

19:47ossessione un pensiero ossessivo e il pensiero ossessivo che certamente si

19:53manifesta nel possesso ma come fatto isolato come aspetto di azioni

19:59straordinaria del demonio Quando un pensiero ti nacina dalla mattina alla sera di notte di giorno e in genere

20:07quello che perviene all’esorcista è tu non vai di nulla Tu sei un

20:13imbecille Ma glielo ripete lo spasimo aspetto oppure non riuscirai mai l’aspetto a

20:21fallimentare temo che l’aspetto esaltante tu sei un padre eterno No

20:26questo non arrivi all’esorcista penso che non arrivi perché si sente

20:32padre eterno e fa le cose del padre eterno o così di sembra ma la persona depressa qu che in cui questo

20:39macinare arriva D esorcista un altro aspetto che legato alla vessazione all

20:46sessione è la sequenza che è legato anche all al

20:53possesso ma più che altro l’aspetto vessatorio e sucessivo è una di di cose

21:00che vanno male vanno male fisicamente non ne azic chi una Cioè a dire Vuoi fare una cosa e

21:07va male veste questo progetto andrebbe tutto bene poi alla fine si scombina di ogni genere qualità nell’ambito

21:13lavorativo nell’ambito professionale nell’ambito degli Studi c’è una un

21:19aspetto di azione esterna che le cose vanno sempre male questo è un aspetto il

21:26diamo vessatorio e l’ossessivo l’aspetto che poi tormenta perché alla fine ti

21:32deprimi perché non ne va una dritta Insomma non non funziona nulla incidenti

21:37gratuiti cose strane che accadono sul piano fisico sul piano della storia

21:43delle persone no incidenti strani capitate stranissimi

21:50impossibili e poi accade la quarta forma di azione

21:55Diabolica straordinaria è quella che riguarda i luoghi la

22:01infestazione quando il demonio prende possesso di un luogo in genere un luogo

22:08un’abitazione un un garage una una un’officina in un luogo fisico abitato

22:17Evidentemente o abitabile quantomeno n nella infestazione è il caso meno

22:23grave perché riguarda il luogo e lì accadono cose strane cioè dire

22:30eh oggetti che si muovono luci che si accendono si

22:36spengono gratuitamente televisori che si accendono si

22:42spengono ricordo l’episodio lo ricordo sempre quello per cui divento esorcista

22:49a massac carare ero prima stato nominato esorcista quando ero sua Verona abbiamo

22:55aperto una comunità il vescovo mi chiese esor poi Ven rientrai qui e dissi al

23:03vescovo Santuccio guardi laggiù aon ho fatto L’Esorcista se ha bisogno qui

23:08Insomma non è che lo pretendesse di fare dopo un paio di mesi mi sento arrivare

23:13una telefonata padre venga siamo in quel di Massa

23:18Carrara venga perché qui è un macello che cosa accadeva in questa casa me lo

23:25ricordo benissimo Un caso di di a livello puro direi quasi teoricamente

23:32puro anche se il demonio non lo è evident e c dire accadeva questo che

23:38oggetti che si spostavano televisori che Si accendevano e si

23:43spegnevano luci porte che sbattevano finestre che sbattevano tanto che era un appartamento

23:51di un di un di un condominio stavano decidendo di andare

23:56da Carabinieri per non il fatto non ci arrivarono per graia di

24:02Dio qui iniz era abbastanza libero iniziai a fare i miei esorcismi a luogo

24:11e quindi mi Cè voluto circa un mese per ero abbastanza libero Allora quasi tutti

24:18i giorni ando a fare una benedizione l’ultimo gesto che compì il

24:26demonio è stato questo lo dico perché la grande scimmia chiamare è una scimmia

24:32imita nostro Signore no in maniera alla

24:39fine durante durante l’ultimo penultimo

24:45esorcismo apparivano delle macchie di acqua acqua fisica proprio poco male per

24:53terra Accompagnate da macchie di sangue accando a quelle di acqua ma

25:00chiazze Eh non la cosa non è che fosse bella da vedere perché la l’azione è

25:08talmente improvvisa che non ti rendi conto

25:13perché ti accorgi che qualcosa si è spostato viaggiato non quca che ti è passato vicino ricordo questa casa qui

25:21c’era il corridoio c’era Era un Pinocchio di legno mentre spo con la

25:27Benedetta dopo avere esorcizzato sto Pinocchio mi sfiora non

25:32mi tocca mi sfiora E sbatte contro il Mur ma non si è rotto È cascato per

25:38terra gli ultimi gesti però questo della fiorare acqua e sangue Beh la cosa un

25:44po’ di impressione l’ha fatto anche a me come altre e fece in tempo così un

25:50attimo intuizione prendere un boletto Dino di carta di ettaro nel sangue

25:58per quella quantità che potevo prendere poi lo portai una figlia spirituale che lavorava in

26:03ospedale avere esamini e dicevo in base all’esame con quello che ho in mano

26:09disse questa questa mia figlia spirituale disse è sangue fisiologico se sia sangue

26:17animale o sangue umano non sono in grado di dirlo Però sangue Cer fisiologico e

26:24sangue che cosa er accaduto Questo si chiama trasferimento di materia è

26:30abilissimo anche in questo non accade sempre però accade e a volte si

26:35combinano tutte e quattro le cose tutte e quattro le cose allora siamo al top

26:41del del cioè dire cosa che vanno male la casa che ti accorge ti si sposta

26:47racconto un’altra proprio perché Eh il demonio è

26:54offensivo la grande scimmia poi deve come dire fare

27:01scena ricordo quando un’altra casa è

27:06infestata qui nella zona Toscana

27:11e Mang padre solito vado faccio diverse volte esorcismi insomma Però qualcosa

27:21migliore e eravamo aggiunti al tempo di Natale io faccio avevo il mio libro

27:29abituale per la benedizione pronuncio la benedizione acchiappo l’AS spg l’acqua

27:35Benedetta e comincio a girare per le stanze per spere con l’acqua Benedetta avendo fatto prima L’esorcismo

27:44Benissimo Faccio il giro siccome era il tempo di Natale per

27:51dire ritorno c’era Il presepio in quella casa lì ritorno nel salone dove partito

27:58per fare esorcismo sul mio rituale sul libro c’era la Madonnina del

28:05presepio una arroganza una di cosa la cosa detto fastidio anche a me per

28:12questa sua soeranza probabilmente lì e lo posso dire forse con convizione di causa Con amarezza non c’era una

28:20risposta adeguata delle persone che abitavano quella casa per cui Sì mi sta

28:25bene L’esorcista Ma se non cambi vita se Non collabori vivendo in grazia di

28:31Dio partecipando alla messa laa preghiera eccetera il rischio che lo C guazza eccetera e altri gesti plateali

28:38in quella casa li ha fatti abbastanza come dire Come Come si dicesse a me

28:44esorcista Ma che vuoi fatti fatti tuoi io sono superiore a te non lo disse ma

28:51lo fece no Perché di fatto poi e questo poi accade anche un piccolo cenno

28:59accade anche negli esorcismi del del del possesso evito di entrare in dialogo col

29:06demonio una perdita di tempo spesso a volte devo interrogarlo sul nome Chi è

29:11perché sapere il nome lo indebolisce lo rende più vulnerabile importante il nome se ci

29:18riusciamo ad averlo ma nel dialogo in questo dialogare

29:25accadono delle cose singolarissimo perché viene fuori tutto l’orgoglio del demonio all una delle

29:33domande che che a cui lo sottopongo che aiuta L’esorcismo è

29:40questa Chi è Dio Io sono Dio Chi è Dio Io sono Dio

29:50l’arroganza non riesco a metter in modo terza volta Chi è

29:55Dio Dio è Dio

30:01crolla perché la sua superbia una domanda per dirvi si può entrare in dialogo può servire se serve perché

30:08aiuta combatterlo un’altra domanda che può servire così come cronaca che lo

30:16terrorizza così fto un po’ per c f le domande è

30:22questa Come hai potuto ribellarti a Dio come hai D arti all’amore di Dio

30:29perché Dio è amore tutte le volte fa Doma un silenzio

30:35assordante tace è il suo tormento

30:41penso perché e qui entriamo un aspetto più diabolico Qual è la pena del

30:49demonio la pena Certamente la la non visione di Dio stare lontano da Dio

30:56esiste Dio lo fa esistere però non ha non accoglie non può accogliere

31:03l’amore di Dio quindi la disperazione ma il suo tormento uno dei

31:09suoi tormenti io la vedo così per la mia esperienza un oscillare eterno

31:16terribilmente eterno continuo tra Io sono Dio io sono

31:23più di Dio e poi scoprire che stato un fitto

31:30oscilla Almeno questo tempo fino a quando poi il sign non deciderà di chiudere tutti allinferno eccetera

31:36adesso sulla terra lui vive questo dramma questo questa pena e sentire io

31:43sono io io sono padrone del mondo Gesù lo riconosce Gesù lo chiama principi di

31:49questo mondo ed è vero vero Adesso scendo dettagli su

31:55questo punto qui mi pare importante quando lui assoggetta le

32:02mentalità quando le sue ideologie passano per cose bellissime

32:08vere ma sono soltanto ideologie false però ammantate di verità

32:15e Lil C guazza Quello è il suo il suo Ministero più più importante

32:22Direi più più significativo e quindi riportarlo quando capita n n

32:29portare la sua identità Ma tu sei un fallito ciò che lo terrorizza e qui

32:35anche un aspetti possono essere utili Spero pratico familiare certamente ciò che gli dà fastidio Certamente la

32:42preghiera Adesso esco dal mio Ministero per andare a un aspetto più più

32:48condiviso la preghiera lo terrorizza la santa messa il partecipare

32:56alla messa parlo per tutti in particolare per persone che hanno problemi del genere Lo smonta lo lo lo

33:04mirita certo il suo orgoglio è grandissimo reagisce Seo combatte Però

33:10certamente la preghiera liturgia eucaristica il Santo Rosario come

33:15preghiera personale sono ottimi strumenti ottimi per combatterlo e per

33:22difendersi perché alla fine Qual è la difesa di un di un cristiano Come posso

33:27dire diende Dal nemico la preghiera è un Baluardo in particolare la preghiera

33:33liturgica C altro la preghiera della Santa Messa liturgia delle ore ma sul

33:38piano sul piano personale sul piano della preghiera non liturgica ha un

33:43posto iminente il santo rosario non c’è dubbio ha un posto di vertice non ha

33:48eguali le altre preghiere ha qui anche prima inazione eccetera si vanno

33:54benissimo Ci mancherebbe altro Ma il santo rosario ha una sua profondo efficace per un motivo molto semplice

34:00dico la mia il santo rosario

34:05obbliga per dire Maria ad essere presente la madre risponde ai figli che

34:11la chiamano Arriva arriva dell’esorcismo ma arriva anche penso qu Chiappi il rosario Comin

34:17Gi a dirlo lei già lì la madre sta accanto ai figli quindi non soltanto il

34:23recitare l’Ave Maria anche in forma monotona tutti gli errori che possiamo

34:28fare ma il dire Rosario è Difesa Grande se poi lo dico bene nel

34:34senso che contemplo i misteri ancora meglio Maria è lì quindi la preghiera la

34:40liturgia eucaristica La Liturgia delle Ore la preghiera in generale è un baluardo di difesa grande nei confronti

34:47del nemico Certamente le immagini Sono un utilissimo mezzo

34:55per non sono risolutive Ma le immagini sacre gli danno fastidio E allora penso

35:02Perdonatemi qualche anno ce l’ho Quando penso a casa mia in cui

35:07il sul letto dei miei genitori c’era il capezzale c’era la Madonna c’era la

35:14sacra famiglia e oggi n vi di casa e vado a vedere che c’è tutt’altro insomma E non scendo nei dettagli probabilmente

35:22gli si apre mezza porta Insomma non è che sono risolutive le immagini Però certamente gli danno fastidio

35:29Che cos’è che l’aiuta ulteriormente questo perché

35:34non che cosa la domanda che si pone L’esorcista

35:40è è questo da dove è passato quando mi

35:46dice che l’orario da dove chi l’ha mandato da

35:53dove è passato domande fondamentali che non sempre hanno una risposta però posso

35:59essere utile ai fine dell’esorcismo Da dove è passato e chi l’ha mandato e

36:05qui devo fare una piccola digressione se la preghiera è difesa chi

36:13non prega è fragile da questo punto di vista chiunque emetta fattura per usare

36:19un termine perché avivi il demonio faccio un marificio un malocchio o quant’altro a se non preghi è più

36:27fragile può passare meglio quindi una priera una difesa Ma certamente uno dei

36:34passaggi è la curiosità per la mia

36:40esperienza amara da questo punto di vista Eh non molti casi però la curiosità di

36:50giocare col demonio Quella quella casa infestata di

36:55cui parlavo prima cui apparve acqua e sangue alla domanda Da dove è passato che è

37:01successo in questa casa abitava padre e madre un figlio circa 35

37:12anni Allora il quale conviveva con un giovane

37:18marocchino minorenne

37:25perfetto maschio che convive con il maschio marocchino ancora meglio perché non è

37:32non è neanche Cristiano Insomma che alcuna difese questo giovane

37:38marocchino era curiosissimo di mondo

37:44esoterico guardava guardava su su internet guardava computer alla fine ricostruiamo

37:52il tutto così è accaduto perché poi giustamente indagare

37:58serve questo giovane marocchino curioso Guarda su computer su cose esoteriche il

38:06mondo di cui sono restare molto lontano gli appare lo schermo diventa

38:16nero a quel punto una scherm una scritta in

38:21arabo la sua lingua che dice io so come ti chiami

38:28la cosa lo lo impressiona Ma lui l’ha cercato a questo mondo esoterico per cui è combattuto così momentaneamente tra

38:35curiosità e paura risponde Come mi chiamo e lui

38:40glielo scrive in arabo gli dice su nome in arabo è caduto nella trappola so come sei vestito come sono vestito e di

38:49scriva io so chi c’è in casa tua dietro di te Ti descrive la stanza è il suo

38:55amante perfetto È passato è entrato da quel

39:01momento in quella casa sono cadute tutte queste cose

39:06allora regola generale per amore di Dio questo

39:13supplico lontanissimi dalla curiosità di questo modo

39:18esoterico lontanissimi dal fare sedute spiritiche quando va bene non succede

39:26nulla quando va male è un macello lontanissima da queste cose

39:34lontanissima dai maghi dalle maghe Dai fattucchieri dai professori

39:40lontanissimi Perdonate perché lo devo dire pere cose sono da Satana è astuto astutissimo dico

39:50una delle astuzie che mi lascia sempre più amareggiato perché ci si casca in

39:55maniera plateale Io ho un problema sto male qui sai vai da da

40:04questo professore da questo mago questa maga quello ci va gli toglie il

40:10malocchio realmente che lo toglie il demonio si è allontanato non sono casi

40:15di possesso quando è possesso un macello casi di aspetto vessatorio eccetera

40:21Quello ci va e risolve effetti la cosa sta meglio

40:28e quindi il mago ha funzionato Bravo il mago Bravo utilissimo a parte i costi ma

40:36insomma è utile se non che in realtà non è stato liberato il demonio si è

40:43soltanto spostato si sposta da quella persona a

40:49una persona in genere relativamente vicina e rompere scatole a quell’altra

40:56persona per cui quell’altra persona dice a

41:01quell’altro ma tu come hai fatto Sono andato dal e quell’altro va dal mago Evidentemente no va dal mago paga quello

41:09che deve pagare e Lo sposta un’altra volta si sposta questo è

41:16diabolico si sposta e poi ricorda un’altra volta la persone di prima però sa dove andare ritornerà dal mano la

41:24rete perfetto l’astuzia del demonio Ecco perché sì sì

41:30funzionano dei marhi ma in questo modo funzionano soltanto L’esorcista può

41:36scacciare il demonio Semmai Perdonate ve lo dico convino di causa Semmai se il demonio

41:43non c’è a volte arriva a causa di questa sono andato dal dal mago fto Leggere le

41:48carte mal letto la mano e da qui iniziano problemi lontanissimi da questo mondo

41:55per favore ci facciamo del male si va del male e basta quindi quindi di difese

42:02sono queste soprattutto l’aspetto ancora cosa potrei dire su

42:10questo poi caso domanda qui lontana dal mondo della magia per fare le carte e

42:15quant’altro Sono bravissimi quando dicono che sanno le cose mi preoccupa che lo devo dire con cognizione di causa

42:24cervello va usato il demonio conosce

42:30perfettamente il mio passato e il mio presente il tuo passato lo conosce

42:36benissimo non conosce il futuro Quindi quando uno va dal dal

42:42cartomante Ma tu hai fatto questo tu rimani stupito C Come sa la mia vita Certo che la sa Certo che la

42:50sa St Benissimo allora quel punto può giocare

42:55da astu e dire accadrà questo e anche qui l’astuzia siccome è un intelligenza

43:00acutissima il demonio può prevedere il futuro il

43:07futuro dice il futuro condizionato se domani piove non piove lo sa molto

43:12meglio dei meteorologi se accadrà un terremoto lo sa benissimo La scienza la conosce benissimo qui può ingannare

43:19Grazie a questo non conosce il futuro libero però lo può presupporre lo può

43:25sapere lo può indicare lo può lo può prevedere e qui l’astuzia ulteriore

43:32Allora Ribadisco lontanissimi da questo mondo dei maghi maghini maghette Magoni

43:39e cartomanti e og di questa cose qui fatte in casa fatte fuori casa Fat fuori

43:45Buonanotte non si facciano mai questo per per conservare quella libertà

43:51Un’ultima cosa che se poi il tempo è tirarlo

43:57ritorno un attimo sull’azione ordinaria del demonio perché è quella che mi

44:04preoccupa perché quando il la persona che ha problemi di azione straordinaria

44:09arriva esorcista il demonio ha già perso Questo è un di tempo ha già

44:16perso il problema è l’azione ordinaria del demonio Quando

44:23non si fa riconoscere io ho portato qui questo dignitas infinita della

44:32congregazione della Fede di castero il quale elenca dove aver parlato della

44:38dignità umana elenca diverse cose che feriscono o

44:44distruggono la dignità umana Chi è l’artefice il suggeritore

44:51l’intelligenza che suggerisce Come distruggere laà umana

44:57la prima in ordine assoluto si chiama guerra la guerra è Diabolica nella sua è

45:05vero La guerra di difesa contemplata della Chiesa ma queste guerre che sono carneficine massacri

45:12stermini questo è diabolico il dicastero

45:17indica altre cose Che offendono la dignità umana

45:22l’aborto l’orto ma Teresa dica Non sono le guerre che fanno

45:30problema è la porta che fa problema ed è vero perché c’è una

45:37perversione della femminilità e anche della mascolinità

45:42La perversione la madre che uccide il figlio il medico che uccide il malato

45:48non è possibile questo è diabolico quando poi diventa legge dello

45:53Stato è diabolico quando diventa costituzionale come è accaduto in

45:59Francia è diabolico e che ne dica chiunque non ho problemi a dirlo in

46:06maniera ap lo dico è

46:11Diab adesso lo vogliono introdurre anche nella costituzione europea Quindi questo è demonica perché non ti accorgi che è

46:19lui che opera sono gli uomini soggiogati la

46:24teoria del gender con tutte le su cons è

46:30Diabolica maschi e femmina li creò ma li ha creati lui Io sono maschio perché lui

46:36m’ha voluto maschio e mia madre Grazie a Dio una

46:41femmina grazie a di e mio padre un maschio scusat e questo è banale no

46:48drammi il dramma si moltiplica quando poi cambi sesso pui tornare indietro un

46:55macello che non finisce più su drammi e ne so per cosa esorcista drammi su

47:01drammi la del Genda e di queste cose

47:07cioè la digità umane che le diverse il

47:12matrimonio TR omosessuali che è un’offesa a Dio

47:18gravissima matrimonio TR femmina maschio e femmina Cre nonomo ciò che dio ha

47:25unito divorzio che è legge dello stato un

47:31diritto contro Dio non ho rito a

47:37dirlo qui potemmo micare poi vedete in questo libretto c’è scritto queste cose

47:43che feriscono Ma la fonte è lui è lui il dirico seduttore per eccellenza Allora

47:51Perdonatemi ho meno paura si fa per dire del del possesso della vessazione

47:58dell’ infestazione molto più paura si fa per dire non ho paura temo di più il

48:05pensiero unico per cui il bene diventa male e il

48:12male diventa bene lege dello Stato Questo mi preoccupa quando le mentalità

48:18cambiano non se ne accorge è lui che opera inosservati

48:24Non si vede ma è lui il maestro Il falsario per eccellenza il principe

48:31della menzogna astutissimo questo mi preoccupa

48:36Allora non tutti possono fare esorcista evidentemente Peri motivi ma tutti Possiamo fare i cristiani e dobbiamo

48:43essere di Crist il coraggio della verità non separare l’uomo ciò che dio ha unito

48:50coraggio di dirlo maschio e femmina il coraggio di dirlo

48:58la porta un omicidio il coraggio di dirlo non è un diritto è un delitto come

49:05ha detto la giornalista Questo mi pare poi il quadro che volo Poo con voi adesso sono

49:13disponibile Se volete per delle domande Poi chiaro che ogni conferenza è la CUN

49:19de buchi o groviera Ovviamente però se fate delle domande Magari potremmo

Credits: Photo by Jon Tyson on Unsplash

Articoli simili